Lungo la strada che da Erba sale in Vallassina, si incontrano piccole stazioni di soggiorno, sorgenti di acque minerali e verdissimi boschi che invitano a salutari passeggiate. Tra questi boschi si possono trovare parecchie curiosità naturali, come i massi erratici provenienti da valli lontane, e i curiosi funghi di terra. Più in alto, si entra nel mondo degli sport invernali, con il Pian del Tivano e il Monte San Primo che offrono piste e itinerari da sci da fondo, lo scialpinismo e le ciaspole.

Proseguendo lungo la strada Provinciale in direzione di Bellagio si incontra Magreglio, dove si trova il celebre santuario della Madonna del Ghisallo. La chiesetta sorge alla fine di una “scalata”, la strada che sale da Bellagio, che è stata traguardo di molte sfide in bicicletta, da parte di amatori e professionisti del pedale ed è per questo che la Beata Vergine qui venerata fu dichiarata nel 1949 Patrona dei Ciclisti. Nella chiesa si conservano i cimeli donati dai campioni stessi: le biciclette di Coppi e Gimondi, le maglie di Bartali e Merckx, trofei e gagliardetti, dai più famosi ai più umili. Il numero sempre più alto di questi cimeli ha portato all’apertura accanto alla chieda di un vero e proprio Museo del Ciclismo per valorizzarne il patrimonio.

DISTANZE: Erba dista da Como 14Km; da Milano 43Km

COLLEGAMENTI: treni e autobus Trenord da Milano a Como (www.trenord.it e www.fnmautoservizi.it)

LEAVE A REPLY